Spin off: alcolici e sassofoni

Durante la presentazione di Sassofoni e Pistole alla libreria Luxemburg è venuto fuori l’ennesimo spin off possibile. Stavo leggendo un passo di Un asso da giocare di Jack Batten con accompagnamento superbamente noir di Johnny Lapio alla tromba con sordina, Giuseppe Ricupero al sassofono tenore e Antonio Raiola al contrabbasso (metà di Arcote Jazz project). Il protagonista del libro di Batten, Crang, sta rimuginando sul suo caso, si trova a casa e ascolta dischi su dischi di Lester Young. La musica scorre nel libro e anche dal vivo, in libreria. Ad ogni detective il suo jazz. Questo nel libro l’ho detto. Ma come ciascun detective viene qualificato da una musica  o da un artista in particolare, ogni segugio che si rispetti ha anche un alcolico di riferimento. Come immaginare il Crang di Batten senzajazz e senza wodka Wyborowa? Anche la quarta di copertina del libro, dovendo riassumere le caratteristiche del personaggio per il lettore frettoloso, punta parecchio su queste due particolarità.

verso Batten

Come immaginare l’Alligatore di Carlotto senza il Calvados? E il Calvados senza Maigret? Philip Marlowe senza il suo Bourbon whiskey  del Kentucky o Fabio Montale senza il suo whiskey torbato? O Corso, “il detective di libri” creato da Arturo Pérez-Reverte senza il gin Bols? Gli esempi potrebbero continuare all’infinito. E se gli scrittori sanno donare ai detective il jazz migliore per ogni singolo momento (e registro stilistico) anche il brandy giusto crea un’atmosfera: lo spiegava anche una nota pubblicità di qualche anno fa!  Ma tutti questi scrittori di personaggi duri avevano anche un papà nella letteratura nobile: il “duro dei duri” Hemingway, che beveva e scriveva avendo sempre una “colonna sonora alcolica” appropriata per ciascun romanzo: rossi francesi, Chianti italiano, champagne, cocktail, rum e liquori vari. Ad ogni romanzo il giusto calice in abbinamento. Ad ogni detective il proprio liquore e il proprio jazzista.

Annunci

Un pensiero su “Spin off: alcolici e sassofoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...