What happened, Miss Simone, di Alan Light (Il Saggiatore, 2016)

What happened, Miss Simone? si apre in media res, con l’artista impegnata a stregare il pubblico dell’Harlem Renaissance Festival nel 1969, in quella serie di concerti che giustamente è stata consegnata alla storia come la Black Woodstock. Quello è stato l’apice di Nina Simone come artista impegnata con le sue parole a sostegno del fronte caldo dei diritti civili.

Continua a leggere “What happened, Miss Simone, di Alan Light (Il Saggiatore, 2016)”

Gianfranco Salvatore, I primi 4 secondi di Revolver, EDT 2016

Gianfranco Salvatore è un musicologo e critico tra i più stimolanti del Paese. Ha interessi che spaziano dalla coppia Mogol-Battisti a Frank Zappa, ma per gli aficionados del jazz è l’autore di Miles Davis. Lo sciamano elettrico e di Charlie Parker. “Bird” e il mito del volo afroamericano (entrambi pubblicati per Stampa alternativa / Nuovi equilibri). E’ un autore da gustare: non si limita a ri-raccontare “la storia” di qualcosa o cadere nella aneddotica su qualcuno, ma avanza sempre delle interpretazioni; in tal senso il libro dedicato a Parker è paradigmatico.

Nei primi 4 secondi gli stimoli partono fin dal titolo: da qui si dipana una narrazione che abbraccia l’intero mondo della nascente popular music anni Sessanta. L’apertura di Revolver marca una cesura epocale: “sono i primi quattro secondi del pop contemporaneo”, secondo l’autore.

Continua a leggere “Gianfranco Salvatore, I primi 4 secondi di Revolver, EDT 2016”

Michelone: Riflessioni jazz sulla Festa Europea della Musica

Ospito nuovamente un intervento critico di Guido Michelone. Questa volta, complice la festa europea della musica, Michelone segnala alcune opere uscite nel 2016, tra libri, cd e film “jazz”. Si va dai saggi di Stefano Zenni e Gianluca Grossi, ai nuovi dischi di Petrella e Ottolini, al repechage di un classico di T-Bone Walker, passando per il film Miles Ahead, sulla figura di Miles Davis. Il filo rosso che unisce questi lavori è la grande qualità espressa. Buona lettura. 

Tra il 10 e il 30 giugno anche in Italia abbondano le iniziative (soprattutto concertistiche) per festeggiare la Giornata Europea della Musica, che cade esattamente durante il solstizio d’estate (21 giugno).

Continua a leggere “Michelone: Riflessioni jazz sulla Festa Europea della Musica”